homehome IL MADAGASCAR O ISOLA ROSSA

IL MADAGASCAR O ISOLA ROSSA

Carestia, cambiamento climatico e deforestazione in Madagascar

Nel 2020 gli abitanti del Madagascar erano circa 27 milioni, su una superfice di 590.000 Km² Un 78% vive nella brousse e il 22% nelle città. Vi dico questo per farvi capire che la maggior parte sono contadini. Da qualche anno le piogge sono diminuite molto, colpa del cambiamento climatico e della deforestazione, infatti in Madagascar sono state completamente distrutte ampie aree di foresta. Lo scorso anno ha piovuto solo nel mese di gennaio e tutto ciò che era stato seminato non è cresciuto o si è seccato. In questi 2 mesi la pioggia è caduta solo 4/5 giorni, quindi, niente raccolto e nulla da mangiare per la maggior parte della popolazione. Tanti uomini sono partiti al Nord in cerca di un lavoro ma le donne, i bambini e gli anziani sono rimasti nei villaggi senza nessuna possibilità di provvedere al loro sostentamento...fame, carestia, è una situazione drammatica che noi Suore viviamo ogni giorno. Sempre più gente arriva alla Missione stremata, a volte moribonda, in cerca di aiuto e ci raccontano dei loro compagni che sono morti per strada durante il viaggio perché non avevano più ne cibo ne acqua, queste persone fanno 40/50/60 km per raggiungere la missione e non tutti sopravvivono. Il Madagascar è un paese con tante potenzialità, ma la ricchezza è in mano a poche persone e queste non sono solo ricche, ma ricchissime. Il resto della popolazione muore silenziosamente di fame e ogni mattino quando apriamo la porta della missione ci troviamo davanti questi poveri che ti parlano con gli occhi perché non hanno più nemmeno la forza di parlare. Potrei raccontarvi tante cose, ma lascio a voi immaginare quanta povertà e quanta sofferenza incontriamo ogni giorno, abbiamo bisogno del vostro aiuto, non fatecelo mancare, è Gesù che ve lo chiede nascosto in questi “ULTIMI” e vedrete che Lui non si farà superare in generosità ma vi ricompenserà donandovi grazie in abbondanza e noi pregheremo ogni giorno per voi. Vi mando qualche foto dei bambini con le pance gonfie e di mamme e anziani sfiniti e affamati.

 

Con grande riconoscenza vi dico GRAZIE per quello che farete per aiutarci.

Suor Celine Suore Nazzarene.

Seraphine

Il papà di Seraphine è morto per un attacco di malaria celebrale prima che la bimba nascesse e la mamma è morta per complicazioni dopo il parto


Inserisci i tuoi dati

Password persa? 

Ricorda Password:

NO

SI

Procedura Ripristino Password.

Inserisci l'email con la quale ti sei registrato e clicca Ripristina.
Riceverai un'email con un link che ti permetterà di scegliere una nuova password.