homeI BAMBINIEUGENE E MAROVAVY

Eugene e Marovavy


Una famiglia fatta di bambini: Eugene, il bambino al centro con la sua mamma Ivona (a sinistra) e la  zia Marovavy Denisette a destra nella foto.

Eugene Tohanaina  nato ad Amboasary il 02/03/2009 da Ivona Marenasoa,
Marovavy Denisette nata a Vohipeno il 07/07/2006: orfana.


Marovavy e Eugene sono zia e nipote, infatti la mamma di Eugene che si chiama Ivona è la prima di sette sorelle di cui Marovavy è l’ultima.


Ivona da piccola ha contratto la poliomelite ed è stata curata nel Foyer di Andemaka, quindi la conosciamo da sempre, ha studiato fino alla terza media e poi ha fatto un corso di taglio e cucito, si è sposata ed è andata a vivere nel villaggio del marito e li ha avuto il suo primo bimbo EUGENE, fin qui tutto bene.

Purtroppo però la mamma di Ivona che era rimasta vedova subito dopo la nascita di Marovavy, si ammalò di tubercolosi e morì a febbraio del 2011, lasciando sei figlie in età dai 23 anni della maggiore ai cinque anni della piccolina.

La tradizione malgascia vuole che in questi casi il primogenito diventi capo famiglia e si faccia carico di tutto, quindi Ivona ritornò con il marito e il bambino al villaggio natale per occuparsi delle sorelle, anche perché solo due lavoravano nelle risaie ma le altre frequentavano la scuola.


Ivona molto coraggiosa e determinata si rimboccò le maniche e si adattò a fare qualunque lavoro che gli si presentava, ma il marito non era d’accordo sulla sistemazione e le pose un ultimatum: o tornava con lui al villaggio abbandonando le sorelle al loro destino o lui se ne sarebbe andato, abbandonando lei e il bambino.

 

Ivona scelse di restare con le sorelle, perché senza di lei non avevano nessuna possibilità di vita, e il marito se ne andò, noi non l’abbiamo mai lasciata sola, ma ci voleva una soluzione che fosse un po’ risolutiva ed allora Sr. Noeline pensò di farla venire alla casa della gioia con il bambino e la sorellina, qui si occupa del guardaroba dei nostri bimbi e aiuta in cucina e con lo stipendio riesce a garantire alle sorelle che ancora non lavorano, il vitto e la frequenza alla scuola.

Francine

La ragazzina non va più a scuola perchè si vergogna, è sempre affamata e quindi non in grado di seguire le lezioni. Da quando la nostra Associazione ha sospeso gli aiuti, la mensa è solo per chi può pagare.


Inserisci i tuoi dati

Password persa? 

Ricorda Password:

NO

SI

Procedura Ripristino Password.

Inserisci l'email con la quale ti sei registrato e clicca Ripristina.
Riceverai un'email con un link che ti permetterà di scegliere una nuova password.